breaking news

Bilchi: “Villalba, grande stagione dei 2004, ora dobbiamo raccogliere”

marzo 13th, 2019 | by Carmine D'urso
Bilchi: “Villalba, grande stagione dei 2004, ora dobbiamo raccogliere”
News
0

Non è facile analizzare con lucidità un periodo sfortunato per il proprio gruppo, eppure mister Michele Bilchi, allenatore dei 2004 del Villalba Ocres Moca 1952 ci mette un attimo a inquadrare la situazione: “Quest’ultimo e’ stato un periodo non positivo nei risultati, ma il gioco e’ stato buono, basti pensare che abbiamo perso le ultime due gare per episodi – dice convinto Bilchi. L’arbitro poi ci ha messo del suo. Su tutti, gli infortuni e le squalifiche hanno ridotto le scelte, decimando la rosa, ormai davvero contata negli elementi. Poi se perdi una gara dominata per colpa di un calcio d’angolo e un rigore, quando la partita e’ sempre stata in mano nostra, il risultato non fa altro che assumere un aspetto relativo. Certo, già dalla prossima partita in casa contro l’Atletico Vescovio dobbiamo tornare a vincere. La squadra ha bisogno di punti per il morale”.
Molte assenze tutte insieme hanno condizionato le scelte e, per certi aspetti, il modulo da mettere in campo nelle ultime tre gare: “Abbiamo patito defezioni in zone nevralgiche del campo, tipo la doppia squalifica di De Marchi, il centrale di difesa, o di Cappuccini, un attaccante di stazza che fa salire la squadra e fa gioco, o Christian Bonanni, che si è fatto male tempo fa e non abbiamo più avuto in tutto il girone di ritorno, indebolendo il nostro centrocampo. Così domenica avevo 4 ragazzi del 2005 in campo. Mentre 4 o 5 dei miei 2004 salgono stabilmente ai 2003 per dare una mano ogni sabato. Una situazione di emergenza, nella quale tutti si stanno disimpegnando bene e con grande impegno”.
La classifica e’ comunque la nota positiva: “Questa squadra a metà campionato e’ già strasalva – afferma con orgoglio Bilchi – avendo 21 punti di vantaggio sulla quartultima che retrocede, con 24 punti ancora a disposizione da qui alla fine del campionato. Abbiamo sempre giocato a pallone, senza mai buttarlo in avanti con lanci lunghi. Pensate che domenica scorsa, quando l’arbitro ha dato il recupero, noi eravamo tutti dentro la loro area per tentare di agguantare il pari, che sarebbe stato davvero meritatissimo. Sia il direttore tecnico Luca Ferranti che il responsabile dell’agonistica Fabrizio Scrocca, hanno fatto i complimenti ai ragazzi, venendo anche nello spogliatoio a fine gara. Sono cose che fanno piacere a me e soprattutto ai ragazzi. Domenica mattina vogliamo vincere contro l’Atletico Vescovio, poi giocheremo contro la Libertas Centocelle fuori, e poi ancora Real Tuscolano in casa; nelle prossime tre partite capiremo la nostra posizione in classifica, la dimensione che ci appartiene. Conto sul fattore del nostro campo, il Villanova Ferraris, ampio e dal manto perfetto, dove si può giocare in maniera tecnica. Ma conto anche sui genitori. Una cosa deve essere chiara per tutti: dovete darci una mano vera, sosteneteci, lasciate perdere il risultato, pensate solo ai nostri ragazzi. I vostri figli hanno bisogno di tifo e sostegno vero, come ieri sera per la Juventus il tifo e’ stato il dodicesimo uomo in campo. Così deve essere sempre per noi. Vi garantisco che i ragazzi si impegneranno al massimo per chiudere in bellezza. Ricordate che questa squadra sta facendo un campionato importante, bisogna sempre applaudirla”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *