breaking news

Ancora Villalba, domato l’Almas

gennaio 20th, 2019 | by Carmine D'urso
Ancora Villalba, domato l’Almas
News
0

Finisce come doveva finire, con la
Vittoria del Villalba Ocres Moca 1952. Nessun risultato è scritto, ovviamente. Ma l’atmosfera che si respirava al campo Ocres in campo e sugli spalti era da grandi occasioni. E le attese di tifosi, dirigenza e giocatori biancorossoblu non sono andate deluse. La formazione di mister Diego Leone è andata in campo determinata, senza sottovalutare l’impegno ma con la voglia di metterla subito in discesa. E in effetti Fagioli e Bari nei primi due minuti vanno vicinissimi al vantaggio, solo il portiere ospite è riuscito ad impedirlo con due interventi prodigiosi. Con il passare del tempo l’Almas prende un po’ le misure al Villalba, ma pressando dispendiosamente a tutto campo, molto alto e con ripartenza veloci. La prima frazione si chiude con uno 0-0 che sa di beffa per i padroni di casa, ma con la convinzione di poterla sbloccare nella ripresa. Ed in effetti così avviene, grazie ad un ottimo Flavio Prioteasa, ancora una volta uomo ovunque dell’attacco tiburtino, abilissimo di sponda nel gioco aereo e nel possesso palla, per far salire la squadra. In una delle azioni offensive, sugli sviluppi di un cross proveniente dalla sinistra dal fondo, trova il tempo per incornare sotto misura e fare 1-0. Prima del raddoppio di Fagioli su rigore, al quale era stato annullata una rete da cineteca nel primo tempo, sale in cattedra Alessio Bari, che slalomeggia più volte nel centrocampo e nella difesa avversarie prendendo calci, falli e preziose punizioni. Per un fallo di mano alla mezz’ora del secondo tempo l’arbitro decreta il rigore che vale il 2-0, meritato e salomonico, trasformato come detto da Eduardo Fagioli. Prima vittoria non di misura del campionato e decimo posto in classifica artigliato con merito, dopo un girone di andata disputato tra alti e bassi e con il cuore in gola a causa di una zona retrocessione troppo presente. Adesso la formazione tiburtina guarda avanti e pensa già alla prossima gara, quella in trasferta a Genzano contro lo Sporting, reduce da un importante pareggio in casa dell’Unipomezia e che precede gli uomini di Leone di appena due lunghezze. Restituire l’1-0 subito a domicilio qualche mese fa vorrebbe dire non solo consolidare una tranquilla posizione di centroclassifica, ma scavalcare lo stesso Sporting Genzano e portarsi a ridosso delle grandi. Ma questo è un altro capitolo, intanto la Brigata si prepara alla trasferta e a vivere un altro sogno, l’ennesimo, di quelli che solo il Villalba sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *