breaking news

Contro il Genzano sfortuna e arbitro frenano il Villalba

settembre 17th, 2018 | by Carmine D'urso
Contro il Genzano sfortuna e arbitro frenano il Villalba
News
0

Una gara più unica che rara, fatta di generosità, spunti in velocità, sfortuna e un arbitraggio a dir poco discutibile: il Villalba Ocres Moca 1952 ha molto da recriminare per la sconfitta subita contro lo Sporting Genzano tra le mura amiche. Ma nulla toglie alla gara gagliarda e convincente giocata dai ragazzi di mister Mauro Ferranti, che non hanno demeritato e hanno fronteggiato l’emergenza in maniera matura e determinata. Nonostante l’assenza pesante del centravanti Prioteasa, il tecnico tiburtino ha disegnato un undici equilibrato e imprevedibile. Subito in campo i nuovi Muzzachi e Raho, il primo da play e il secondo sulla fascia destra. Punta centrale Fagioli, che aveva realizzato il gol del pareggio domenica scorsa in casa dell’Almas, supportato da Libertini e Zanoletti, abili a sgusciare tra le maglie della difesa ospite. La gara vive pochi sussulti fino alla metà del tempo, quando capitan Tassoni si vede sfuggire la punta avversaria e, nel tentativo di contrastarlo spalla a spalla, lo vede cadere in area. Per l’arbitro non solo e’ rigore, ma anche espulsione del giocatore di casa, tra l’incredulità di tutti i ragazzi in campo e i tifosi sugli spalti. Federico Nasti, il migliore del Villalba, para il rigore, poi si supera su un tiro ben indirizzato appena un minuto dopo, ma capitola sul tap-in vincente del giovane attaccante genzanese. Occorre appena qualche minuto alla squadra dei presidenti Scrocca e D’Autilia per riorganizzarsi, dopo di che diventa un dominio totale di Fagioli e compagni. Proprio la punta ex Lazio si incunea dalla destra, fa fuori due difensori e appoggia dietro per un compagno accorrente che non inquadra lo specchio della porta. Bella la percussione anche di Zanoletti sulla sinistra, ma il cross si perde tra le maglie strettissime degli ospiti. Fa discutere un fallo di reazione della punta ospite, sanzionato solo con il giallo, provvedimento iniquo se rapportato all’espulsione del capitano del Villalba appena qualche minuto prima. Nella ripresa subito Villalba, con Zanoletti imprendibile, ma la difesa del Genzano in affanno sbroglia. In alleggerimento gli ospiti vanno vicini due volte al raddoppio, ma Nasti non ci sta e veste i panni del fenomeno, parando l’impossibile. Con il passare dei minuti cala la spinta del Villalba, sempre in inferiorità numerica ma rinforzato dall’ingresso di Centanni e Onorati a rinvigorire la manovra offensiva. Termina con una sconfitta di misura, ma con la reale consapevolezza di potersela giocare con tutti nel campionato maggiore regionale. Ora tocca ai tifosi continuare a sognare e spingere i propri beniamini a rincorrere nuove mete, a cominciare da domenica prossima a Monterotondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *