breaking news

Il Villalba riacciuffa la vetta

gennaio 7th, 2018 | by Carmine D'urso
Il Villalba riacciuffa la vetta
News
0

Si ricomincia da dove eravamo rimasti: 2-2 in trasferta e sensazione che si poteva fare molto di più. Ma mentre il pareggio ottenuto lo scorso 23 dicembre contro la Vigor Perconti a Roma era costato il primo posto in classifica, quello di Ostia lo restituisce alla formazione di mister Daniele De Filippo, complice la contemporanea sconfitta del Vicovaro in casa del Licenza. Peccato, penseranno i più: con una vittoria poteva iniziare una mini fuga con due punti di margine sulle seconde. Soprattutto se si considera che le altre competitor si sono avvicinate tutte. Ben quattro squadre in tre punti, a ben vedere. Immediatamente dietro alle due capo classifica, Vicovaro e Villalba Ocres Moca 1952, ad un solo punto c’è il Fiano Romano del bomber Pangrazi, poi a due lunghezze la Pro Roma (regolata con un perentorio 4-1 a domicilio nel girone di andata). Oltretutto l’avversario, l’Ostia Antica, nella prima di campionato era sembrata una matricola allo sbando, subendo un tennistico 6-0 dalla compagine dei presidenti Scrocca e D’Autilia. Ma a distanza di quattro mesi molte cose sono cambiate, a dimostrazione che per capitan Petrucci e compagni ci sarà certamente da sudare le proverbiali sette camicie per riuscire a vincere il campionato.
Sul campo dei lidensi sono andati a segno ancora il vice capocannoniere del campionato, al 17esimo gol, 22 esimo in stagione inclusa la Coppa Italia, Pietro Petrangeli, e Simone Petrucci, ormai tornato agli ottimi livelli di forma fisica dello scorso anno. Sono mancati i tre punti quando ormai mancavano pochi minuti al triplice fischio, a causa di una prestazione non convincente sotto il profilo della concentrazione e della vis pugnandi, senza riuscire ad imporsi nei confronti di una pericolante che lotta e lotterà punto su punto per non rimanere invischiata nella zona retrocessione.
Intanto domenica al campo Ocres Moca arriverà la Castelnuovese, reduce da una sconfitta interna contro il tecnico Cantalice. Non inganni la posizione in classifica, in piena bagarre play out, di questa squadra: con 16 punti sono pienamente in grado di issarsi sopra la soglia rossa, e soprattutto hanno ottenuto i migliori risultati lontano dalle mura amiche. Perdendo solo due volte in trasferta e ben sei in casa, rappresentano infatti un ostacolo più duro del previsto se non affrontato con la giusta determinazione. Del gioco di rimessa fanno il loro credo e lo applicano nel migliore dei modi, con difesa arcigna e veloci ripartenze. Appuntamento per domenica quindi, quando ci sarà da smaltire anche i postumi dell’amichevole di lusso contro il Perugia di mister Breda. Ma questa e’ un’altra storia, qui c’è un sogno da coltivare e i tifosi sono chiamati a far sentire la propria voce sugli spalti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *