breaking news

Villalba vola, capitan Petrucci suona la carica

dicembre 10th, 2017 | by Carmine D'urso
Villalba vola, capitan Petrucci suona la carica
News
0

Una vittoria esterna, l’ennesima, che lancia il Villalba e consente ai ragazzi di mister Daniele De Filippo di continuare a comandare in solitaria la classifica del girone B di Promozione laziale. Vincono anche le dirette concorrenti, soprattutto quel sorprendente Vicovaro che è, in questo momento, l’avversaria più prossima, essendo distante appena un punto. Ma il Villalba Ocres Moca 1952, espugnando il campo della Luiss Roma, ha dimostrato una volta di più il carattere vincente che serve per ambire al salto di categoria. Partita sofferta, più del previsto. Ma non c’è nulla di scontato nel calcio, a qualsiasi livello, come amano dire sempre i presidenti Pietro Scrocca e Mauro D’Autilia. Vantaggio quasi immediato dei tiburtini con un gol lampo di Angelo Belfiori, alla seconda marcatura personale dopo quella della prima di campionato contro l’Ostia Antica. Il pareggio dei padroni di casa arriva a metà partita, e sembra indirizzare la gara verso un salomonico 1-1. Ma così non è, dal momento che il capitano del Villalba si chiama Simone Petrucci. La “garra” tipica dei sudamericani e tanto, tanto attaccamento a questi colori e alla maglia prevalgono su tutti i ragionamenti e arriva il gol del sorpasso definitivo. Fino al triplice fischio ancora sofferenza e qualche pressione da parte dei giocatori di casa, ma alla fine prevale il maggiore tasso tecnico e una voglia di stupire ancora da parte dei vari Silvestrini, Petrangeli e Prioteasa. Una vittoria del gruppo, che non ammette repliche. Che inizia a scavare un solco profondo tra chi può e chi non riesce competere ad alti livelli. Sei squadre in sei punti, fino al Sant’Angelo Romano che chiude il sestetto, sono quelle che probabilmente si giocheranno la vittoria finale e i play off del girone; a seguire le altre. Domenica una partita difficile, intanto. Il pericolante Poggio Fidoni arriva al campo Ocres Moca bisognoso di punti per rimpinguare una classifica che langue. E la domenica successiva un classico da far tremare i polsi: trasferta in casa della Vigor Perconti per chiudere un girone di andata che, tutto sommato, può dirsi di spessore e con margini di miglioramento. Sempre per coltivare quel sogno che i tifosi fanno da due anni a questa parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *