breaking news

Villalba in fuga, annientato il Subiaco

novembre 19th, 2017 | by Carmine D'urso
Villalba in fuga, annientato il Subiaco
News
0

Il girone B della Promozione laziale inizia ad avere un padrone, il Villalba Ocres Moca 1952. Prove di fuga per la compagine dei presidenti Scrocca e D’Autilia: con la pesante vittoria contro una diretta concorrente alla zona altissima della classifica, la Vis Subiaco, capitan Petrucci e compagni hanno scavato un piccolo solco tra loro e le seconde in classifica. Nella gara dell’Ocres Moca vanno a segno Flavio Prioteasa, ormai una sentenza per i portieri avversari, e Simone Petrucci, il capitano coraggioso, autore di una doppietta. Nel mezzo numerose, forse troppe, le occasioni da gol gettate al vento: in sequenza De Cenzo, Petrangeli e Pennetta hanno buttato alle ortiche l’occasione di chiudere prima una gara mai in discussione, ma comunque in bilico a causa dell’unico gol di vantaggio. La formazione di mister Daniele De Filippo ha sempre gestito la gara e presidiato gli spazi dal primo all’ultimo minuto, senza lasciare mai corridoi e occasioni agli avversari, dominati nel gioco e nel punteggio, con un costante dominio territoriale a tratti imbarazzante.
Partita maiuscola del giovanissimo Mattia Casuccio, puntuale, presente a se stesso, abile a presidiare la fascia e a interdire le percussioni del dirimpettaio di turno. Buona prova anche di Andrea Loreti a centrocampo e, in appoggio, di Simone Silvestrini e Stefano Iannotti, capaci di ricucire il gioco in fase di ripartenza. Nel complesso un Villalba convincente in ogni singolo, ma soprattutto nel collettivo. Organizzati nella costruzione della manovra, mai scontata e prevedibile, ma sempre ficcante ed efficace, i tiburtini si sono distinti anche in fase di contenimento. In porta il giovane Missori, davanti a lui Pomposelli e Anselmi hanno eretto un muro invalicabile. E adesso testa e cuore al derby di domenica contro il Guidonia, dove sarà fondamentale imporre il proprio ritmo e avere pazienza nel tentativo di sbloccare la gara e portare a casa i tre punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *